Riprendono il 23 Settembre i nuovi corsi di Danze di Società per vivere le romantiche e coinvolgenti atmosfere delle danze Ottocentesche e Scozzesi di tradizione europea.

Corso di Danze Ottocentesche e Scozzesi di Società

Un salto nella nostra storia e cultura con Valzer, Quadriglie, Contraddanze, Mazurke, Polke e danze figurate a cui aggiungere le divertenti danze di tradizione scozzese, danzate tutt’oggi in Scozia e nel mondo.

Nel corso della stagione associtiva parteciperemo agli eventi della Società di Danza organizzati dal Circolo Torinese e della Federazione Nazionale, tra cui Gran Balli, Feste, The Danzanti e Stage per ampliare il ns repertorio e le nostre amicizie…. a passo di Valzer!!

NUOVO CORSO DI I° Livello: il Venerdi sera dalle 20:30-22 P.za Massaua 17 [MAPPA], a due passi dalla Metro metropolitana_di_roma_logo

CORSO DI II° e III° Livello: il Venerdi sera dalle 22-23 circa, P.za Massaua 17 [MAPPA], a due passi dalla Metro metropolitana_di_roma_logo

Stagione 2017-2018 / Corsi

 Centro Polivalente Venchi in Piazza Massaua 17 (settimanale) Venerdi ore 20:30-23 circa

 1° Quadrimestre (15 incontri):  Settembre – Gennaio / 2° Quadrimestre (15 incontri): Gennaio – Giugno

L’iscrizione può essere fatta anche a corso iniziato. Riduzioni per studenti / Non é necessario partecipare in coppia.

Massimo Roso

Massimo Roso

Insegnante e Direttore artistico

Iscritto alla SdD dal 2009, ha seguito stages e corsi, diplomandosi a Modena insegnante di Danza di Società di Tradizione Ottocentesca. Dal 2013 supporta il Circolo di cui ne è insegnante dal 2016.

Massimo Roso

Insegnante e Direttore artistico

Eva Marigo

Eva Marigo

Insegnate e Vice-Presidente

Iscritta alla SdD dal 2009, ha seguito stages e corsi, diplomandosi a Modena insegnante di Danza di Società di Tradizione Ottocentesca. Dal 2013 supporta il Circolo di cui ne è insegnante dal 2016.

Eva Marigo

Insegnate e Vice-Presidente


La Lezione

La lezione è un luogo non perchè si svolga, fisicamente, in uno spazio materialmente ben definito, palestra, salone o sala di danza che sia, ma in quanto deve rappresentare per noi un universo mentale dalle caratteristiche molto precise. La lezione è il luogo dove ci rechiamo per condividere il tempo della gioia creativa, per incontrare compagni di danza cui donare e ricevere attenzione.Dobbiamo pensare la lezione come un luogo nel quale non trascinare i pensieri pesanti e spesso tristi della vita quotidiana. Oltre la porta della sala di danza abbandoniamo l’abito feriale per indossare l’abito festivo.

Anche per questo è importante indossare gli abiti propri della danza a lezione.

Abito Copyright

E’ un luogo da utilizzare per ossigenare il cervello, purificarlo dalle tossine del lavoro giornaliero.  (tratto da Manifesto SdD)