Il Frac fu perfezionato nei primi anni dell’Ottocento da Lord Brummellarbiter elegantiae del secolo.

ABITO CAVALIERE


Il Frac o Marsina

man1 man 2

Il Frac, nero è il simbolo dell’uomo ottocentesco al Ballo, con le code di rondine ed il taglio sciancrato che cinge in vita. Da lasciare sempre sbottonato sul petto e con il collo leggermente rialzato .


Il Panciotto

 Il Panciotto, assolutamente obbligatorio, è in piquet  bianco, crema o tono su tono e può essere mono o doppiopetto ed ha un taglio svasato, terminando a filo dei pantaloni.


La Camicia

La Camicia è bianca con il colletto diplomatico leggermente inamidato , dalle punte piegate verso l’esterno . I polsini sono semplici e fermati da gemelli.


I Guanti

I Guanti sono bianchi, in pelle di capretto o cotone. Nei luoghi chiusi il destro si sfila sempre, reggondolo con la mano sinistra guantata.


La Cravatta o Jabot

cravattino

La Cravatta o Jabot è in seta o fine battista, ed è una delle caratteristiche principali del frac. Deve essere annodato a mano e giammai preconfezionato. Può essere annodato a fiocco o cravatta e fermato da una semplice spilla gioiello.